Blog

Recensione libro: “UX writing – Micro testi, macro impatto – come parole ed emozioni guidano gli utenti nella navigazione”
Recensioni

Recensione libro: “UX writing – Micro testi, macro impatto – come parole ed emozioni guidano gli utenti nella navigazione”

Siamo già arrivati al secondo appuntamento della rubrica “LibriConsigli” come passa veloce un mese! È volato e non me ne sono accorta 😅 in più si avvicina anche Natale e incombe su di noi l’incubo dei regali (almeno per me lo è) 😱😱😱 Spero che per te sia meno stressante…

Ma veniamo all’argomento di questo articolo, il libro che ho letto questo mese tratta una tematica che mi sta molto a cuore ossia la scrittura per il web. In particolare è incentrato sull’aspetto emozionale dei testi, cosa viene trasmesso con le parole e come viene guidato l’utente nella navigazione di un sito. Forse avrai capito che sto parlando di UX (user experience) e in questo libro è incentrata sull’ux writing.

Cito dal testo la definizione di ux “L’user experience è la somma delle emozioni, percezioni e reazioni che una persona prova a contatto con un prodotto o servizio e ha molto a che fare con le parole che usiamo.”

E di ux writing “UX writing significa creare micro testi che guidano nella navigazione all’interno di siti Internet o applicazioni. Hanno il compito di orientare l’utente, sia perché capisca pienamente ciò che sta accadendo sul sito mentre lo esplora, sia perché si crei le giuste aspettative su che cosa accadrà dopo.”

Ho trovato molta verità nelle parole dell’autrice che collega la scrittura dei testi ad una sorta di magia in quanto hanno la capacità di cambiare il comportamento delle persone, di guidarle, di emozionarle. Li definisce anche come una forma di poesia perché devono seguire una determinata struttura, hanno dei limiti di spazio, ma anche l’esigenza di trasmettere un messaggio importante, entro i confini di una forma ben precisa. Meraviglioso 

“Le parole sono, nella mia non modesta opinione, la nostra massima e inesauribile fonte di magia, in grado sia di infliggere dolore che di alleviarlo.” J. K. Rowling

Ma che sbadata non ti ho detto ancora il titolo 😅 il libro si chiama: UX WRITING – Micro testi, macro impatto – come parole ed emozioni guidano gli utenti nella navigazione di Serena Giust.

Come per il libro precedente l’ho letto gratuitamente con “Prime reading” ed è anche incluso in Kindle Unlimited, per chi non ha questi abbonamenti è edito dalla Hoepli ed è disponibile presso qualsiasi libreria o store online al prezzo di 13,52€ (novembre 2020).

Vi parlo brevemente di Serena. È nata nei dintorni di Treviso nel 1990 e dal 2016 abita ad Amsterdam dopo aver vissuto in Spagna e Germania. In passato si è occupata di marketing, di scrivere articoli per blogger e influencer, è stata social media manager, tutti lavori che l’hanno portata a costruire le basi del suo attuale mestiere. Che principalmente è l’ux writer ma si occupa anche di curare le performance dei team, partecipare come relatrice ad eventi e insegnare come formatrice presso università, master o aziende. 

Ha un bellissimo sito con blog (https://www.serenagiust.com/) che spero continui a riempire perché i suoi articoli mi sono piaciuti molto. Ha diversi canali social Facebook, Twitter, Linkedin e naturalmente Instagram. 

Il libro ha 161 pagine quindi una lettura veloce ma fidatevi ricca di spunti interessati. È composto da 8 capitoli che potete vedere direttamente nel “leggi l’estratto” su Amazon. 

A mio avviso è bene strutturato e la scrittura dell’autrice e molto coinvolgente parte da una spiegazione inziale sui concetti dell’ux e dell’ux writing per poi partire con la progettazione, il metodo di lavoro fino ad arrivare a famosi concetti di marketing e a nuovi sistemi d’interazione possibili grazie alle intelligenze artificiali.

Il libro ha un intero capitolo dedicato agli esempi di micro testi, ci sono molti link a tool da poter usare per fare test e approfondire gli argomenti. Altra cosa molto gradita sono gli esempi visivi che accompagnano le spiegazioni degli argomenti. Utili per consolidare molti concetti sono i box alla fine dei capitoli scritti da esperti di settore.

esemapio-immagine-libro-ux-writing

L’ultimo capitolo contiene una parte dedicata alle automazioni che ho trovato molto interessante perché essendo una freelance che spesso lavora da sola, avere degli strumenti che aiutano a smaltire il peso delle attività quotidiane non è cosa da poco.  

In conclusione sento di consigliare la lettura di questo libro a tutti coloro che si occupano di contenuti sul web e cercano di migliorarsi ogni giorno imparando cose nuove. Ricordiamoci che imparare a scrivere in maniera chiara ed efficace su internet (e non solo) è importante per qualsiasi persona per poter trasmettere quello che vogliamo di noi a chi ci legge.

Leave your thought here